LE DECISIONI IN-HOUSE VS. OUTSOURCING DEI NODI DELLA RETE

Revisione del network distributivo e decisioni di outsourcing della logistica

L’aumento della competizione impone elevati livelli di servizio per crescere o mantenere la posizione di mercato. Le sfide che una moderna gestione della logistica distributiva deve e dovrà sostenere sono:

  • la crescita dell’ampiezza e della profondità della gamma gestita (aumento delle righe per ordine – aumento del display di picking)
  • l'aumento della frequenza degli ordini (diminuzione dei pezzi per riga – più picking)
  • la crescita della qualità offerta (in house) e percepita (in field)
  • la crescita del “servizio logistico”: disponibilità (copertura), puntualità, tempestività (capillarità distributiva), flessibilità (frazionamento)
  • la crescita della imprevedibilità della domanda nei mercati dove il tempo di risposta al Cliente è inferiore al Lead Time di produzione o di approvvigionamento
  • l'aumento delle richieste di prestazioni complementari come: comunicazione, assistenza tecnica, repackaging, kitting, consegna “porta a porta”,consulenza, ...

Leggi tutto

TRASPORTI: COME REALIZZARE UN TENDER DI SUCCESSO

Nell'ambito dei costi della distribuzione fisica (trasporti, scorte, magazzino, amministrazione della distribuzione) i costi dei trasporti incidono mediamente quasi la metà del totale. Naturalmente si possono evidenziare degli scostamenti molto importanti rispetto alla media, in relazione allo specifico settore merceologico preso in esame. Infatti, ciascuno di questi è fortemente caratterizzato dalla peculiare natura fisica ed economica dei prodotti (densità di valore) e dalla necessità di servizio del mercato.

La decisione sulla scelta del partner ideale per lo svolgimento delle attività di trasporto merci è, quindi, un passo fondamentale per avere spedizioni con un livello di servizio adeguato al minor costo possibile. La scelta del fornitore non è solamente basata sulla pura comparazione tariffaria, ma vi sono altri fattori che influenzano la decisione tra cui: la puntualità e la qualità della consegna, la flessibilità offerta, la conoscenza del prodotto da trasportare, la copertura geografica, la dimensione della struttura aziendale, i requisiti di sicurezza durante il viaggio etc..

Leggi tutto

CONTRACT LOGISTICS: TRA FALSI MITI E CREAZIONE DI VALORE

Il 6 novembre 2014 si è svolto il convegno conclusivo della IV edizione dell’Osservatorio Contract Logistics della School of Management del Politecnico di Milano, nato nel 2011 con il proposito di studiare il mercato dell’outsourcing di attività logistiche in Italia, sia in termini quantitativi che qualitativi, approfondendo i fattori di evoluzione e di innovazione del settore.

Quest’ultima edizione è stata intitolata Outsourcing della Logistica": tra falsi miti e creazione di valore”, perché tra gli obiettivi della Ricerca c’è stato quello di  sfatare proprio alcuni falsi miti secondo i quali la logistica viene terziarizzata in quanto attività non strategica, al solo scopo di variabilizzare e ridurre i costi.

Leggi tutto

L'OUTSOURCING DEI SERVIZI LOGISTICI

INTRODUZIONE

L’outsourcing logistico rappresenta una scelta di focalizzazione delle risorse investite nel proprio core business, con indubbi vantaggi sul piano economico, operativo e strategico. Tuttavia, prendendo in esame il livello di soddisfazione delle aziende che hanno deciso di ricorrere ai servizi di operatori logistici,
emergono elementi di insoddisfazione le cui cause sono da ricondurre ai rischi, evidentemente sottovalutati, che tale scelta comporta. Nell’articolo “L’Outsourcing dei servizi logistici” si prendono le distanze da quegli approcci che suggeriscono l'outsourcing senza alcuno sforzo di contestualizzazione, presentando brevemente e con un approccio pragmatico una metodologia di supporto nella definizione dell’assetto logistico più opportuno.

Leggi tutto

COME SCEGLIERE IL FORNITORE DEL SERVIZIO LOGISTICO

L’outsourcing delle attività logistiche in Italia è una prassi decisamente consolidata per quanto concerne i trasporti (ormai quasi nessuna azienda possiede un’importante flotta di camion) mentre vive fasi di alterna fortuna per quanto riguarda le attività connesse alla gestione dei magazzini (housing ed handling) facendo rilevare, tra l’altro, una propensione a tale prassi operativa più bassa della media europea.

Indubbiamente decidere di affidare in outsourcing la propria logistica implica di effettuare delle scelte che hanno un impatto rilevante e complesso sull’azienda: si devono affrontare temi di carattere logistico, commerciale, finanziario, economico, etico con risvolti che sicuramente si riversano sulla sfera strategica aziendale, piuttosto che su quella tattica. Per questo motivo le scelte non sono mai semplici da prendere e richiedono un percorso d’analisi ben articolato per evitare di sbagliare, tenendo anche conto che dare in outsourcing la logistica è un processo, come già si è detto, abbastanza complicato ma può essere ancora più complesso affrontare il percorso inverso, cioè riportasi “in casa” la propria logistica a seguito di un ripensamento o di un insuccesso del provider.

Leggi tutto

CO.IMPORT - GESTIONE DELL'OUTSOURCING LOGISTICO

CO.Import nasce con l’intento di portare in Italia un’idea di vendita già da alcuni anni presente nel resto dell’Europa: fornire un vasto assortimento di prodotti dall’immagine esotica e orientale, che attirasse il cliente per la sua originalità, ma che soprattutto fosse capace di offrire un ottimo rapporto qualità prezzo. CO.Import apre il primo punto vendita a Savona, nel 1997: il format prevede un allestimento ricercato, caldo e accogliente, e un assortimento che richiama l’idea del bazar e dell’esotico con prezzi competitivi, cercando contemporaneamente di colmare, in un unico punto vendita, tutte le richieste e le esigenze, anche inconsce, del consumatore italiano per la sua cucina.

Leggi tutto

  • 1
  • 2

Articoli Tender