BIGNAMI - NUOVO MAGAZZINO AUTOMATICO, MINILOAD PER DISTRIBUZIONE ARMI E ARCHERY

La riorganizzazione del Centro di Distribuzione di Ora punta sull’automazione

La Bignami S.p.A. è una storica azienda della provincia di Bolzano leader, da oltre mezzo secolo, nella commercializzazione di prodotti per la caccia, armi sportive e da difesa; nel corso degli ultimi anni al tradizionale settore operativo si è aggiunto quello del tiro con l’arco che ha richiesto di inserire a catalogo altri 12.500 codici che si sono sommati ai precedenti 13.000.

Il settore delle armi trattate dalla Bignami, per una ampia porzione dei prodotti a catalogo, deve naturalmente sottostare a delle rigide prescrizioni e normative di pubblica sicurezza sia nelle fasi di stoccaggio sia in quelle di trasporto; questa situazione ha fatto si che l’Azienda operasse sostanzialmente con due magazzini funzionalmente indipendenti.

In realtà l’integrazione del settore delle armi con quello del tiro con l’arco può essere realizzata con i prodotti complementari alle armi quali ottiche, abbigliamento, foderi, etc. e con le altre aree funzionali non di stoccaggio come: scarico camion e ricevimento, imballaggio, spedizione e carico camion. Per questo motivo la Bignami ha pensato di riorganizzare il proprio centro di distribuzione con l’obbiettivo di migliorare l’efficienza operativa anche grazie alle sinergie ottenibili dall’integrazione dei due settori.

bignami-02.jpg

Alla base del processo di riorganizzazione si deve porre la decisione di ricostruire integralmente una parte del magazzino migliorando le qualità architettoniche e funzionali e realizzando l’edificio con un’altezza sicuramente più consona all’utilizzo dei moderni sistemi di stoccaggio e movimentazione; la nuova parte del magazzino si integra in modo efficiente con quella esistente (destinata prevalentemente al settore armi) e prevede una configurazione della circolazione dei veicoli (automobili e camion) all’interno del perimetro aziendale completamente rivista.

Dopo un attento Studio, che la Bignami ha affidato a Simco, che ha provveduto sviluppare e a confrontare (sul piano funzionale ed economico) alcune ipotesi alternative di organizzazione operativa, di layout e di tecnologie si è optato per una soluzione che prevede di articolare il magazzino in tre parti principali:

  • un magazzino automatico per lo stoccaggio e la movimentazione di prodotti di piccole dimensioni che possono essere contenuti in cassette standard (400x600xh280). Questo impianto è servito da un traslo elevatore miniload (h = circa 11 metri), ad alte prestazioni, con attrezzo di presa/deposito che permette di stoccare in doppia profondità che serve due baie di picking
  • un magazzino tradizionale con scaffalature porta pallet servite da un carrello retrattile per i prodotti di maggiori dimensioni per i quali è conveniente lo stoccaggio palettizzato
  • un magazzino per i prodotti dimensionalmente fuori standard e poco movimentati organizzato con un’area a blocchi.

Le aree di stoccaggio si integrano dal punto di vista informatico e funzionalmente con le atre zone del magazzino, in particolare con la linea di imballaggio dove gli operatori provvedono ad imballare le porzioni di ordine provenienti dalle varie zone di stoccaggio ed ad inoltrare i cartoni di spedizione su un collettore meccanizzato dove si provvede anche ad effettuare automaticamente reggiatura, pesatura ed etichettatura dei colli.

Tutto il magazzino viene governato da un WMS supportato da Radio Frequenzae dalla lettura dei bar code per garantire efficienza ed accuratezza.

Il contributo di Simco si è esteso oltre lo Studio di Fattibilità realizzando il progetto di dettaglio, le specifiche tecniche degli equipment, gli user requirement del WMS e assistendo la Bignami nel processo di acquisto (analisi delle offerte, tabulazioni tecniche ed economiche, assistenza alla trattative).

Articoli Magazzino