FARPAS - REALIZZAZIONE DI UN CENTRO DI DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI FARMACEUTICI E L'APPLICAZIONE DI UN SW PER OTTIMIZZARE LA SUPPLY CHAIN

Farpas 

IL CLIENTE

Lo studio é stato commissionato a SIMCO da FAR.P.AS soc. coop. a rl. FAR.P.AS é un'azienda, con forma societaria di cooperativa, che distribuisce alle 120 farmacie associate l'intera gamma dell'etico, del parafarmaco, dei prodotti da banco ed alimentare (integratori, alimenti per celiaci e per l'infanzia, ecc.). Il bacino d'utenza dei Clienti é costituito dalle farmacie situate nelle province di Bari, Foggia e Matera.

DESCRIZIONE DEI PROCESSI

I processi di conservazione e distribuzione sono caratterizzati dal forte controllo normativo, in particolare sono stati predisposti i seguenti interventi a favore del prodotto farmaco (Norme di Buona Distribuzione) ed alimentare (HACCP):
• Impianto di condizionamento e monitoraggio in continuo della temperatura
• Suddivisione del layout in aree funzionalmente separate (es. ricevimento, stoccaggio, allestimento, spedizione)
• Mappatura funzionale alla segregazione dei prodotti trattati (es. stupefacenti, alimenti, veleni, voluminosi, ecc.)
• Procedure operative di magazzino

L’attività è organizzata su 2 turni di lavoro che permettono di servire le farmacie 2 volte al giorno (4 volte per quelle situate in Bari ed adiacenza). I tempi di allestimento sono estremamente reattivi, dato che il lead time tra il ricevimento dell’ordine e la disponibilità dei prodotti nelle baie d’uscita è al massimo di 3 ore.

OBIETTIVI DELL’INTERVENTO SIMCO

Dopo un primo studio di SIMCO per valutare l’eventuale utilizzo di un edificio esistente FARPAS ha deciso, per far fronte allo sviluppo delle vendite e alle nuove normative per il processo di distribuzione, di realizzare il nuovo centro di distribuzione su un terreno libero. La scelta è ricaduta sulla nuova zona industriale realizzata alla periferia di Bari (Modugno), baricentrale rispetto al bacino d’utenza e con futuri vantaggi infrastrutturali.

Gli obiettivi dell’intervento sono riassumibili nei seguenti punti:
• Trovare, per il magazzino, una soluzione organizzativa, tecnologica e civile che, nel miglior rapporto costi/benefici, potesse garantire il servizio prefissato al punto di progetto. In particolare il magazzino deve rispondere in modo adeguato alle maggiori prestazioni richieste dal trend positivo di acquisizione di nuovi Clienti e della sempre maggiore fidelizzazione degli stessi
• Introdurre nella fase cruciale del processo (allestimento) l’automazione, affichè fossero assicurati i tempi di reazione attesi
• Bilanciare secondo logiche economiche il corretto mix tra allestimento automatico e manuale
• Garantire la capacità al picking ed allo stock, secondo i valori di progetto e la stagionalità deiprodotti
• Individuare le forniture di material handling consone alle esigenze stabilite (layout, impiantistiche, economiche, organizzative, ecc.)
• Assistere FAR.P.AS nelle fasi di cantiere per il controllo dei fornitori delle attrezzature logistiche e per tutte le implicazioni collegate alla struttura civile ed impiantistica (elettrico, reti di trasmissione dati, ecc.). L’intervento è finalizzato in primo luogo al controllo dei tempi e dei risultati previsti.

METODOLOGIA

Simco ha:
• Analizzato con cura tutti gli elementi della supply chain Aziendale (gestionali, organizzativi, operativi)
• Assunto i vincoli di progetto e i valori di proiezione fissati da FAR.P.AS
• Sviluppato alcune soluzioni tecnico economiche alternative tra loro (magazzino ed uffici), evidenziando e quantificando vantaggi e svantaggi per ciascuna di queste, secondo i parametri prefissati (Studio di Fattibilità)
• Individuato insieme al gruppo di lavoro FAR.P.AS la soluzione più convincente
• Selezionato la Società di Ingegneria per l’affidamento della progettazione delle opere edili e degli impianti di servizio
• Sviluppato la progettazione esecutiva (layout ed attrezzature di material handling)
• Predisposto i capitolati d’appalto per l’acquisto delle attrezzature di material handling (in particolare: allestitori automatici e loro software di gestione, linee di trasporto, carrelli elevatori, scaffalature, pettini d’uscita, contenitori per la distribuzione del prodotto)
• Individuato, congiuntamente a FAR.P.AS la Vendor List di riferimento per le attrezzature logistiche
• Seguito le gare di fornitura, facendo adeguare, ai potenziali fornitori, le offerte quando esse non fossero pienamente conformi alle reali esigenze dichiarate in capitolato
• Provveduto alla tabulazione tecnico ed economica delle offerte pervenute
• Sorvegliato il lavoro di cantiere
• Assistito FAR.P.AS ed i fornitori durante la messa in funzione degli impianti
• Stabilito, unitamente ai fornitori, le modalità di collaudo e di stesura del successivo verbale
• Presenziato al collaudo
• Effettuato la formazione ai responsabili di funzione ed agli operativi prima dell’attivazione del nuovo CE.DI
• Pianificato le attività di trasferimento delle merci dalla sede precedente al nuovo CE.DI 

RISULTATI

La nuova sede è operativa dal luglio 2000 per la parte manuale mentre gli allestitori automatici e le linee di trasporto sono stati collaudati nell’ottobre successivo. La superficie coperta di 2.800 mq (solo magazzino) garantisce un flusso giornaliero in uscita di 27.000 pezzi (13.000 righe evase) a fronte dei 250 ordini giornalieri pervenuti ed un significativo potenziale di crescita. Le prestazioni offerte del CE.DI. si sono dimostrate conformi alle attese, ciò si è manifestato con un aumento delle richieste da parte dei Clienti superiore alle aspettative.

 

APPLICAZIONE DI UN SW PER OTTIMIZZARE LA SUPPLY CHAIN

Area di interesse: Gestione delle scorte

IL CLIENTE

FARPAS (Farmacisti Pugliesi Associati), distribuisce prodotti farmaceutici nell’ambito della Puglia, nel 1999 si è trasferita in un nuovo magazzino di oltre 3.000 mq. nell’area industriale di Modugno (BA); Simco ha curato la definizione del layout e delle tecnologie, l’assistenza alla realizzazione ed avviamento.


OBIETTIVI DELL’INTERVENTO

L’efficienza della nuova sede ha ampliato e maggiormente fidelizzato i Soci generando di conseguenza, oltre alla crescita del fatturato, un aumento delle referenze e degli oneri finanziari. Questa motivazione, unitamente alla sviluppo del mercato dei farmaci generici ed in generale alla percezione che fosse necessario sentire con maggiore rapidità i segnali del mercato, ha evidenziato la necessità di una gestione ottimizzata delle scorte.
FARPAS desiderava in sostanza controllare il costo delle scorte senza penalizzare il servizio, fattore messo al primo posto dai Farmacisti Associati, in un settore caratterizzato da rifornimenti multipli nella giornata (da 2 a 6).

APPROCCIO METODOLOGICO

Simco, per la propria mission di consulente, ritiene che, prima di procedere all’acquisto di un SW l’Azienda Cliente debba poter valutare i vantaggi derivanti dal suo utilizzo, i tempi di ritorno dell’investimento e il tipo di competenze necessarie al proprio interno.
Simco, quindi, ha proposto di analizzare, con una simulazione su dati reali, il comportamento (proposte di acquisto) che si sarebbe avuto utilizzando un SW dedicato per ottimizzazione servizio/costo scorte.

ATTIVITÀ SVILUPPATE

Si è quindi effettuato un Assessment su un numero significativo di codici (oltre 5.000) replicando, sulla base degli effettivi parametri di costo, condizioni di fornitura, scontistica, ecc., come avrebbe suggerito i riordini il SW DPM.

Il risultato, validato dai Team che si occupa degli acquisti in FARPAS, ha indicato la possibilità, come alternative estreme, di poter:

• diminuire il valore, al costo, delle giacenze per il campione esaminato del 42% a parità di livello di servizio
• aumentare del 7% il livello di servizio, a parità di giacenza.

Il test ha permesso a FARPAS di valutare quali sarebbero stati gli effetti di variazioni del livello di servizio, per singolo codice, sui costi finanziari.
Si è potuto infine evidenziare il periodo temporale necessario per portare ciascuna classe di prodotti esaminati (etici e parafarmaco) all’interno della fascia ottimizzata di servizio/costo. L’analisi ha permesso anche di calcolare il ROI sul costo del software e in relazione a questo FARPAS ha deciso di acquistarlo.
Attualmente sono in corso le attività di training degli utilizzatori, di revisione dei parametri di tutta l’anagrafica.

Per maggiori informazioni e/o per organizzare una demo inviate una e_mail a:
c.cernuschi@simcoconsulting.it
SIMCO Via Durando 38 - MI – tel. 02/39325605 - fax 02/39325600



Tags: gestione magazzino

Articoli Magazzino

Simco Italia  Simco Italia  Simco France