CORMAN LOGICOR: PROGETTO DI REALIZZAZIONE NUOVO MAGAZZINO

IL CLIENTE

La Corman è un’Azienda leader nella produzione e distribuzione, in Italia e all’estero, di prodotti parafarmaceutici.

La gamma merceologica che propone al mercato è decisamente vasta e i prodotti sono caratterizzati da una significativa eterogenia per quanto concerne la densità di valore (€/litro); infatti vengono distribuiti prodotti tecnologici, come quelli della linea Omron, e referenze  che, seppure connotate da un elevato standard di qualità, palesano un rapporto prezzo/volume abbastanza basso, come ad esempio i prodotti per l’incontinenza.

L’Azienda, nata oltre 60 anni fa, ha continuamente ampliato la sua area di business e conseguentemente aumentato il giro d’affari; analogamente il magazzino prodotti finiti, gestito dalla controllata Logicor, ha dovuto ampliarsi continuamente nel tempo e dotarsi di tecnologie adeguate alle richieste di servizio dei clienti.

Corman si è venuta a trovare nella situazione di dover decidere se traslocare le attività di Logicor in un nuovo magazzino di maggiori dimensioni con caratteristiche più consone  alla gestione logistica oppure se avvalersi di una Terza Parte Logistica specializzata nella distribuzione dei prodotti farmaceutici. 

corman farma.jpg

GLI OBIETTIVI

Simco, a cui è stato affidato lo sviluppo dello Studio di Fattibilità, ha sviluppato il progetto valutando parallelamente:

  • tutti gli aspetti organizzativi e i costi legati alla terziarizzazione della distribuzione logistica
  • la progettazione di un magazzino nuovo e la rivisitazione delle procedure operative al fine di aumentare l’efficienza e ridurre i costi di gestione

Nello studio del nuovo magazzino ha avuto particolare rilevanza l’analisi delle procedure operative in essere e la progettazione di nuove procedure mirate a risolvere le problematiche riscontrate durante la fase di analisi.

Al termine dello Studio di fattibilità Simco a prodotto una relazione finale all’interno della quale, oltre ad includere il progetto del nuovo magazzino, sono stati riportati i report relativi al confronto tecnico economico delle soluzioni analizzate.

Logicor, a seguito della valutazione di tutti gli aspetti in campo, ha valutato conveniente mantenere il controllo della propria logistica distributiva ed implementare la soluzione progettuale proposta, affidando il Progetto Esecutivo a Simco.

Il Progetto Esecutivo, durante il quale sono stati approfonditi tutti gli aspetti tecnici relativi alle diverse forniture logistiche, ha avuto la sua parte centrale nell’implementazione delle procedure operative e nella stesura del documento di specifica per la scelta del fornitore del WMS.

LA METODOLOGIA DI LAVORO

Lo Studio di Fattibilità del magazzino è stato completato nella prima parte del mese di marzo 2012 mediante:

  • Sopralluoghi, per il rilievo della fisica dei magazzini
  • Raccolta dei dati tramite il sistema informativo aziendale e rilievi sul campo
  • Colloqui / confronti con il Capo Progetto di Logicor  per :
      • La verifica dei dati di progetto
      • Le valutazioni sugli schemi di soluzione
      • L’acquisizione di informazioni sull’organizzazione del lavoro e sulle problematiche specifiche del magazzino
      • Il confronto tecnico / economico / strategico fra le soluzioni sviluppate
  • Produzione di una Relazione conclusiva di Progetto comprensiva di disegni di lay out (planimetrie e sezioni principali dell’impianto con il dettaglio dei vani di stoccaggio);
  • Descrizione di mezzi e delle attrezzature per la logistica,
  • Organizzazione del lavoro prevista

Il Progetto Esecutivo è stato iniziato nel mese di aprile 2012 e si è sviluppato attraverso le seguenti attivitài:

  • Stesura del layout definitivo della soluzione scelta
  • Sopralluoghi, per il rilievo della fisica del nuovo magazzino
  • Stesura delle nuove procedure operative
  • Stesura delle specifiche tecniche per l’assegnazione delle forniture logistiche:

- Scaffalature
- Carrelli elevatori
- Wms (SW e HW)

  • Assistenza a Corman durante la fase di assegnazione delle diverse forniture e durante la fase di installazione
  • Progettazione del display di picking
  • Definizione del piano di trasloco
  • Assistenza al trasloco nella nuova struttura
  • Stesura della tempistica di realizzazione del progetto e monitoraggio sullo stato di avanzamento

I RISULTATI

Si sono determinati sia sull’organizzazione fisica dell’impianto, sia sulla sua logica di funzionamento, ed in particolare:

  • Organizzazione dei settori di magazzino in aree logiche ben definite, sia per tipologia di prodotto che per funzione (area scorte separata da area picking)
  • Specializzazione delle attività di prelievo in funzione delle diverse unità di carico spedite (pallet interi, colli interi, colli misti, materiale voluminoso, ecc)
  • Gestione delle attività di consolidamento ordini in aree specializzate per aumentarne l’efficienza e l’accuratezza
  •  Precisione delle diverse attività (inventari, prelievi, etc.)
  • Monitoraggio dell'andamento del lavoro quotidiano, e bilanciamento del carico di lavoro per le risorse impegnate
  • Controllo dell’efficienza e dei parametri più significativi dell'operatività di magazzino (produttività, saturazione, traffico,…. )

Articoli Magazzino