Tempi e metodi

L'analisi dei processi è un'attività fondamentale per essere critici sul proprio operato, per individuare attività che non forniscono alcun valore aggiunto, per portare avanti un programma di miglioramento. Per essere concreti ed oggettivi è necessario che l'analisi oltre a valutazioni di tipo qualitativo e organizzativo produca dei valori numerici che permettano di sostenere con maggior forza iniziative di miglioramento, soprattutto se devono essere supportate da investimenti.

I processi di magazzino, dal ricevimento merci alla spedizione, sono caratterizzati da un elevato contributo di manodopera che, tra l'altro, rappresenta solitamente la voce di costo preponderante. Nelle attività labor intensive l'analisi tempi e metodi ha rappresentato e tuttora rappresenta uno strumento estremamente efficace per ottenere dei significativi miglioramenti di efficienza.

L'analisi tempi e metodi permette di "scovare" anche quelle inefficienze che da una valutazione tradizionale non riescono ad essere percepite; naturalmente è necessario che l'analisi sia condotta da persone esperte nell'analisi e progettazione dei magazzini e che si utilizzino adeguati strumenti; oggi non si impiegano più cronometri e fogli di rilievo. Anche l'analisi tempi e metodi si è informatizzata e l'analista impiega terminali palmari che consentono di effettuale uno studio del processo più particolareggiato e preciso e permette anche una rielaborazione dei dati immediata e maggiormente accurata; in buona sostanza possiamo sintetizzare: più efficienza e più accuratezza dell'analisi.

Un aspetto cruciale e particolarmente delicato è rappresentato dall'interpretazione dei dati rilevati in modo da mettere in relazione i risultati con situazioni specifiche della realtà indagata, ad esempio: mettere in relazione la produttività al picking con la struttura degli ordini processati (numero righe, pezzi/riga, volume, etc.), rapportare le distanze percorse con la qualità della mappatura e così via.

L'analisi tempi e metodi è un'attività sovente trascurata dalle aziende perchè quasi sempre non sono attrezzate per eseguirla (in particolar modo le aziende commerciali e di servizi) non disponendo di adeguato know how e strumenti allineati allo stato dell'arte; possiamo invece sostenere che impegnare qualche giornata di uno specialista nell'analisi del lavoro in magazzino rappresenta sicuramente un investimento con un ritorno decisamente elevato.

Abitualmente vengono esaminati i principali processi di magazzino; l'attività di picking innanzitutto in quanto rappresenta generalmente circa il 50% della risorsa umana occupata in magazzino. Sulla base dei risultati si è in grado di quantificare (in tempo e denaro) l'entità delle inefficienze e di attivare delle azioni (sullo stesso processo o su altri collegati) per migliorare l'efficienza, l'ergonomia, l'accuratezza del lavoro. L'analisi del lavoro è tanto più efficace se effettuata periodicamente nel tempo (ad esempio ogni 2 o 3 anni o ad ogni significativo cambiamento dei processi o delle necessità) così da verificare l'adeguatezza delle azioni intraprese o intercettare tempestivamente derive negative.

il metodo

Una campagna di analisi tempi e metodi viene sviluppata secondo sei principali fasi:

  • mappatura dei processi che si intendono analizzare basandosi sulla professionalità ed esperienza del Consulente e in contradditorio col personale, responsabile e/o operativo, del magazzino
  • modellizzazione del processo sullo specifico software di analisi dei tempi
  • fine tuning sul campo della procedura di rilievo modellizzata
  • effettuazione della campagna di rilievi; la durata di questa fase è subordinata alla complessità e variabilità delle condizioni del processo in esame e terminerà nel momento in cui il Consulente nota una stabilizzazione del dato statistico
  • elaborazione ed interpretazione dei dati raccolti; il software impiegato fornisce una serie di dati elementari sintetizzati. Molte volte è utile incrociare tali dati con altri reperiti sul gestionale o sul WMS per generare opportune relazioni di causa/effetto
  • presentazione risultati al cliente con indicazione delle principali criticità e delle azioni possibili per il miglioramento

Contattaci

Tags: gestione magazzino, magazzino

Articoli Magazzino